Conviene investire sui conti deposito?

FINANZAINSIDE - PICCOLA ENCICLOPEDIA DELLA FINANZA

conto deposito
CONDIVIDI

Da oltre un decennio i conti deposito sono divenuti uno strumento di risparmio molto diffuso in ambito italiano, complice lo sbarco di prodotti retail che hanno soddisfatto una espressa domanda attraverso nuove offerte di marketing (vi ricordate il lancio del Conto Arancio?). Ma conviene realmente investire sui conti deposito?

Che cosa sono i conti deposito

Il conto di deposito, pur essendo un prodotto ordinario bancario, è configurabile sia come un prodotto di risparmio, che come un vero e proprio strumento di investimento, non autonomo, bensì appoggiato a un conto corrente tradizionale. La finalità principale determinata dall’accensione di un conto deposito è legata alla possibilità di ottenere una remunerazione più elevata rispetto a quella del conto corrente ordinario (ovvero, quasi zero!), quasi sempre in cambio del vincolo sulle somme depositate (esistono anche conti deposito liberi, ma la remunerazione delle somme a vista è in questo caso molto contenuta).

Cosa si può fare con i conti deposito

Non essendo un vero e proprio rapporto di conto corrente, bensì un conto di appoggio a più elevata remunerazione, il conto di deposito consente un’operatività limitata a versamenti e prelievi da e verso il conto di appoggio. In altri termini, non è possibile utilizzarlo per effettuare le normali operazioni bancarie, come per esempio accreditarvi lo stipendio o la pensione, effettuare prelevamenti in contanti, disporre la domiciliazione delle bollette, effettuare pagamenti tramite bancomat o carta di credito e così via.

Come si può aprire un conto deposito

Aprire un conto di deposito è piuttosto semplice, visto e considerato che è sufficiente essere titolari di un conto corrente ordinario che fungerà da appoggio e che permetterà di effettuare i trasferimenti di denaro da e verso di esso.

Quanto si può guadagnare con i conti deposito

La gamma di rendimenti ottenibili sui conti deposito è piuttosto varia, ma possiamo comunque ricordare – sinteticamente – come quella legata ai conti vincolati sia assimilabile a quella prodotta dai titoli di Stato a identica scadenza.

Quanto sono sicuri i soldi versati sul conto deposito

Le somme depositate su un conto di deposito sono garantite dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi fino a un massimo di 100 mila euro per depositante e per istituto di credito. Insomma, la tutela è quella di un qualsiasi conto corrente di una banca italiana, che può fruire delle stesse identiche garanzie.

Come sciogliere il vincolo prima della scadenza

Come abbiamo sopra ricordato, i conti deposito con vincolo sono in grado di offrire una remunerazione sicuramente più interessante rispetto a quella dei conti deposito senza vincolo. Ma si può rompere il vincolo ottenendo il proprio denaro prima della scadenza? La risposta è certamente positiva: tenete tuttavia conto che il disinvestimento prima della naturale scadenza sarà generalmente possibile con una penalizzazione che al massimo può arrivare alla perdita dell’intero interesse, o una quota rilevante di essa (50%).

Redazione Borsainside
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions