ETF sull’oro: come investire sul metallo prezioso

FINANZAINSIDE - PICCOLA ENCICLOPEDIA DELLA FINANZA

etf
CONDIVIDI

Se siete interessati a investire in oro, ma non volete acquistare oro fisico (bensì partecipare al rendimento che il lingotto può garantirvi attraverso uno strumento finanziario), un ETF potrebbe fare al caso vostro. Ma di cosa si tratta? E quali sono le caratteristiche tipiche di un ETF? E quali ETF sull’oro potrebbe valer la pena di acquistare?

Che cosa è l’ETF

L’ETF (Exchange Traded Fund) è uno strumento finanziario rappresentato da fondi di investimento le cui quote sono negoziabili sui mercati regolamentati come se fossero veri e propri titoli azionari. In questo modo, è molto semplice cercare di effettuare degli investimenti su tali fondi, ed è molto semplice poter usufruire della propria caratteristica di liquidità.

ETF e fondi comuni di investimento

Ad ogni modo, sebbene gli ETF abbiano contemporaneamente le caratteristiche di un fondo comune di investimento e di un titolo azionario, è anche bene precisare fin da subito come in realtà questa particolare categoria di fondi abbia altresì delle qualità sufficienti per potersi distanziare adeguatamente da ciascuna di tali classi di strumenti.

In particolare, ricordate fin da queste poche righe di premessa che l’ETF ha l’obiettivo di replicare un indice di riferimento (benchmark), con una gestione tipicamente passiva; di contro, il fondo comune di investimento ha una gestione di natura attiva, e auspica di ottenere un rendimento migliore del proprio riferimento.

Naturalmente, quanto sopra non equivale ad affermare che il fondo abbia delle performance mediamente migliori a quelle dell’ETF (anzi, a volte è proprio il contrario), valutato che non è affatto detto che il gestore del fondo, in virtù della propria gestione attiva, riesca a “battere” il benchmark. Quel che è certo che è i costi degli ETF non molto inferiori a quelli di un comune fondo, considerato che la gestione è passiva e, dunque, poco onerosa.

Perché scegliere un ETF sull’oro

A questo punto dovrebbe essere abbastanza chiaro perché investire sull’oro mediante un ETF possa rappresentare una buona scelta per tutti gli investitori che desiderano poter diversificare al meglio il proprio portafoglio mediante l’inserimento di un asset che (principalmente) nel medio lungo termine potrebbe garantire qualche buona soddisfazione.

Investire in un ETF a replica fisica significa infatti investire in uno strumento finanziario il cui valore sarà determinato dal trend assunto dalle quotazioni dell’oro, ma senza dover sopportare tutti i problemi e i costi legati al possesso fisico dell’oro.

Altrettanto naturalmente, attenzione a non cedere alla facile tentazione di ritenere che il rendimento dell’ETF sull’oro a replica fisica sia identico all’andamento delle quotazioni dell’oro sui mercati finanziari. Oltre a specificità di natura tecnica, sulle quali per il momento soprassediamo, bisogna sempre rammentare che l’oro è quotato sui mercati internazionali in dollari (su oncia), mentre è possibile che le quote dell’ETF siano contraddistinte in euro. Quanto sopra determina intuibilmente il fatto che la convenienza dell’investimento (o, meglio, il suo rendimento) sarà fortemente influenzato dall’evoluzione dei cambi valutari, tanto che il trend favorevole o meno del cambio EUR/USD potrebbe potenziale o minimizzare in modo significativo il rendimento dello strumento finanziario in se.

Cosa serve per investire in ETF sull’oro

Investire in ETF sull’oro è davvero molto semplice, e non sono nemmeno necessari troppi strumenti o bagagli tecnici. Tutto ciò di cui avrete bisogno sarà infatti un conto di trading / deposito amministrato aperto presso un banca o un broker abilitato, un servizio / piattaforma di trading per poter aprire e chiudere le posizioni di acquisto e di vendita, e un capitale da spendere in questo genere di allocazione. Se volete avere un’idea più precisa di come funzioni, provate ad aprire un conto di trading demo presso uno dei migliori broker in circolazione: vi consentirà di capire e sperimentare in prima persona quale sia il meccanismo di trading di quote di ETF sul metallo prezioso.

Quali sono i migliori ETF sull’oro in circolazione

Sono decine gli ottimi ETF sull’oro che potete cercare di acquistare per le vostre finalità di investimento sul metallo dorato. Ad esempio, un punto di riferimento è certamente legato a ETF Physical Gold, uno dei più grandi e importanti Exchange Traded Fund sul l’oro. Di riferimento anche gli investimenti su Gold Bullion Securities, ETF Physical Swiss Gold e Source Gold. Provate a cercare questi e altri fondi sulla vostra piattaforma di trading, e effettuate delle analisi con gli strumenti tecnici che vi sono concessi.

Redazione Borsainside
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions