Franco Svizzero

franco-svizzeroBanconote e monete svizzere.Immagine: Shutterstock

Il franco svizzero è la valuta ufficiale della Svizzera ma viene utilizzato anche nel Principato del Liechtenstein, nel comune italiano di Campione d'Italia e nel comune tedesco di Büsingen am Hochrhein. Il franco svizzero è tra le monete più utilizzate al mondo assieme al dollaro, all'euro, allo yen giapponese ed alla sterlina, grazie soprattutto alla sua stabilità, che la rende la valuta rifugio per eccellenza. La moneta svizzera sembra beneficiare della neutralità del Paese e della solidità delle proprie banche nonché delle vaste riserve di oro della Banca Nazionale Svizzera. Lontano dalle oscillazioni finanziarie, il franco svizzero viene ampiamente richiesto in periodi di turbolenza economico-finanziaria. La stabilità del franco svizzero è dimostrata anche nelle statistiche: il 1 gennaio del 1999 il tasso di cambio con l'euro era di 1,60, nel 2001 era pari a 1,45 mentre attualmente si trova a circa 1,50 franchi per euro.

Storicamente il franco svizzero nacque nel 1789, con la creazione ad opera dei francesi della Repubblica Elvetica. A partire da questa data, dunque, fu usata un'unica moneta in tutto il Paese con il diritto di emissione a carico dei singoli Cantoni e con valore pari al franco francese. Con la realizzazione della Costituzione svizzera del 1848, tale diritto venne attribuito unicamente alla Confederazione e quindi nuove monete sostituirono quelle cantonali e regionali con circolazione a far data dal 1850.

Il franco svizzero è diviso in 100 centesimi ed attualmente sono in circolazione monete da 5, 10, 20 e 50 centesimi e da 1, 2 e 5 franchi, coniate dalla Zecca Federale (Swissmint). Quelle da 1 centesimo sono state messe fuori corso legale il 1° gennaio del 2007, in quanto il costo di produzione di questa monetina era superiore al suo valore nominale. La moneta da 2 centesimi, coniata sino al 1974, fu messa fuori corso nel 1978. Una curiosità: le monete da 10 centesimi, che risalgono al 1879, sono tra le più vecchie monete in circolazione al mondo. Le banconote vengono invece emesse in sei tagli dalla Banca Nazionale Svizzera: 10, 20, 50, 100, 200 e 1000 franchi. Il codice bancario per il franco svizzero è CHF, dal nome ufficiale della Svizzera: Confederazione Helvetica (dal latino: Confoederatio Helvetica) da cui deriva la sigla CH che identifica il Paese a livello internazionale.

Cristina Scipioni (Dicembre 2008)