Indice Michigan (Michigan Consumer Sentiment Index)

FONTE: Università del Michigan (http://www.umich.edu/)

PUBBLICAZIONE: Mensile. L'Università del Michigan pubblica due report sulla fiducia dei consumatori. Il primo è un report preliminare e viene pubblicato di norma il secondo venerdì del mese a cui si riferisce. Il secondo è un report finale e viene pubblicato circa due settimane dopo quello preliminare, d'abitudine l'ultimo venerdì del mese. Entrambi i report vengono pubblicati alle ore 10:00 ET (16:00 ora italiana).

IMPORTANZA: Medio-elevata. L'indice ha un discreto impatto sul mercato. L'indicatore mira a rappresentare con attendibilità la futura tendenza della spesa dei consumatori statunitensi. Visto che il consumo è il motore dell'economia degli Stati Uniti ne consegue che a valori elevati dell'indice corrisponderanno aspettative positive circa la crescita economica. Nel caso contrario, un calo dell'indice aumenta di norma i timori del mercato relativi alle prospettive dell'economia. L'indice Michigan è il dato più tempestivo per valutare la fiducia dei consumatori. Per questo motivo ha acquisito negli ultimi anni maggiore rilevanza e peso a discapito di altri indicatori quali, ad esempio, il Consumer Confidence Index.

DESCRIZIONE:
L'indice è frutto di un'indagine approfondita condotta dall'Università del Michigan con l'obiettivo di fornire accurate informazioni sul futuro dell'economia nazionale. Per raggiungere tale scopo l'Università compie un'ampia serie di interviste telefoniche sulle aspettative dei consumatori sulla situazione economico-commerciale in generale, sulla finanza personale e sulla propria capacità di spendita. Di fatti è possibile affermare che il report è strutturato in tre sezioni fondamentali: nella prima parte vengono riassunti i giudizi dei consumatori a riguardo dello sviluppo della loro situazione finanziaria; nella seconda parte vengono espresse le considerazioni degli stessi sul futuro a breve termine dell'economia nazionale; la terza parte è invece dedicata alle aspettative generali sull'economia nel lungo periodo. Per maggiori dettagli: http://www.sca.isr.umich.edu/

Redazione Borsainside