Borse Asia-Pacifico: Chiusura contrastata, Shanghai +2%

borse-asia-pacifico-chiusura-contrastata-shanghai-2
© iStockPhoto

Seduta positiva anche per Hong Kong e Sydney.

CONDIVIDI

Le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi contrastate.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato il 2% a 2.115,23 punti. La Banca Centrale della Cina ha iniettato nel mercato CNY 265 miliardi allo scopo di allentare la stretta sul credito e sostenere l'economia. La notizia ha aumentato le speranze degli investitori nel lancio di nuovi stimoli monetari da parte di Pechino. Agricultural Bank of China (CNE100000Q43) ha guadagnato lo 0,8%, Bank of Communications (CN000A0ERWC7) il 2,1% e Shanghai Pudong Development Bank (CN0009282731) l'1,8%. Nel settore immobiliare China Vanke (CN0008879206) ha guadagnato il 2,5%, Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) il 3,4% e China Merchants Property Development (CNE0000008B3) il 2,5%. Nel settore del brokeraggio Citic Securities (CNE000001DB6) ha guadagnato il 3,2% e Haitong Securities (CNE000000CK1) il 3,5%. Secondo quanto riporta lo "Shanghai Securities News" la Cina potrebbe lanciare delle misure volte a facilitare gli investimenti attraverso i broker. I minerari hanno beneficiato dell'aumento dei prezzi dei metalli. Aluminum Corporation of China (CNE1000001T8) ha guadagnato il 3,3% e Zijin Mining (CNE100000502) l'1,5%.

Tra gli altri indici della regione l'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato lo 0,5% e l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,5%. Il FTSE Straits Times a Singapore ha perso lo 0,4%, il Taiex a Taipei lo 0,3% e il Kospi a Seul lo 0,1%.

Articoli correlati