La Borsa di Shanghai torna a salire, brillano i settori immobiliare e cementiero

La Borsa di Shanghai torna a salire, brillano i settori immobiliare e cementiero
© Shutterstock

Dopo quattro sedute negative di fila lo Shanghai Composite ha guadagnato lo 0,9%.

CONDIVIDI

Quasi tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in rialzo.

Dopo quattro sedute negative di fila lo Shanghai Composite ha guadagnato lo 0,9% a 1.980,12 punti. L'indice cinese ha beneficiato del rally dei settori immobiliare e cementiero. Nel settore immobiliare China Vanke (CN0008879206) ha guadagnato il 3,8%, Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) il 3,3% e Gemdale (CNE000001790) il 5,2%. Il vice-premier Li Keqiang ha dichiarato che l'urbanizzazione della Cina ha un forte potenziale e che il Paese è disposto ad iniziare una comune analisi sulla futura evoluzione con la Banca Mondiale. Nel settore cementiero Anhui Conch Cement (CNE0000019V8) ha guadagnato il 4,9%, Fujian Cement (CNE000000CQ8) il 3,6% e Huaxin Cement (CN0008947318) il 4,4%. Secondo quanto riporta lo "Shanghai Securities News" i prezzi del cemento avrebbe registrato nella provincia del Guangdong una forte ripresa.
Nel settore del brokeraggio Sinolink Securities (CNE000000SV4) ha perso il 3,4% e Northeast Securities (CNE0000004H9) il 2,2%. Secondo quanto ha scritto ieri il "21st Century Business Herald" la Consob cinese vorrebbe che le commissioni sulle transazioni di borsa vengano ridotte del 20%.

Tra gli altri indici della regione l'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato lo 0,5%, l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,6%, il FTSE Straits Times a Singapore lo 0,8% e il Taiex a Taipei l'1%. Il Kospi a Seul ha perso lo 0,1%.

Articoli correlati