Borse Asia-Pacifico: Shanghai +2,7%, Hong Kong +1%

borse-asia-pacifico-shanghai-27-hong-kong-1
© Shutterstock

Le altre principali borse asiatiche hanno chiuso in ribasso.

CONDIVIDI

Eccetto Shanghai e Hong Kong le principali  borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in ribasso.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato il 2,7% a 2.317,38 punti. L'indice della Banca Centrale della Cina relativo alla fiducia delle imprese è aumentato del 7,6%. Tra i bancari Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha guadagnato il 2,2%, Shanghai Pudong Development Bank (CN0009282731) il 5,1% e Minsheng Banking Corp (CN0005910772) il 5,7%. Secondo quanto riporta il quotidiano "21st Century Business Herald" l'organo che vigila sul settore bancario cinese starebbe considerando di cambiare il metodo di calcolo del rapporto tra prestiti e depositi per ottimizzare l'allocazione del capitale e migliorare la gestione dei rischi. Nel settore del brokeraggio Citic Securities (CNE000001DB6) ha guadagnato il 6,2% e Haitong Securities (CNE000000CK1) il 6,9%. Il "China Securities Journal" scrive che le autorità di borsa cinesi hanno cancellato il limite di un capitale di CNY 500.000 per gli investitori che vogliono iniziare le vendite allo scoperto e l'attività di margin trading.
FAW Car (CN0009095802) ha chiuso in rialzo del 10%. Secondo quanto riporta l'agenzia stampa "Xinhua" alcune province cinesi e altri enti governativi avrebbero ordinato massivamente veicoli del modello Hongqi H7.
 
Tra gli altri indici della regione l'Hang Seng a Hong Kong ha guadagnato l'1%. L'S&P/ASX 200 a Sydney ha perso lo 0,4%, il Kospi a Seul l'1%, il Taiex a Taipei lo 0,5% e il FTSE Straits Times a Singapore lo 0,6%.

Articoli correlati