Borse Asia-Pacifico: Chiusura contrastata, Shanghai -0,1%

borse-asia-pacifico-chiusura-contrastata-shanghai--01
© Shutterstock

Seduta negativa anche per Hong Kong e Sydney. Bene Singapore, Seul e Taipei.

CONDIVIDI

Le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi contrastate.

Dopo cinque sedute positive di fila lo Shanghai Composite ha perso lo 0,1% a 2.302,40 punti. Sul mercato azionario cinese ha pesato la debole performance del settore energetico. Huaneng Power International (CN0009115410) ha perso il 4,8%, GD Power Development (CNE000000PC0) il 3,4% e Huadian Power International (CNE1000003D8) il 4,3%. Secondo delle voci di stampa il governo cinese potrebbe vietare le importazioni di carbone a basso potere calorifico, una misura che avrebbe un impatto negativo sui costi dei produttori di energia elettrica. Citigroup ha inoltre tagliato il suo rating su Huaneng Power International da "Buy" a "Neutral".
Nel settore immobiliare China Vanke (CN0008879206) ha guadagnato lo 0,6%, Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) l'1,8% e COFCO Property (CNE000000BJ5) il 2,8%. Deutsche Bank ha espresso in una nota ottimismo sugli utlili dei gruppi immobiliari cinesi.
Dongfeng Automobile (CNE000000ZT3) ha chiuso in rialzo del 3%. Le vendite della joint venture della compagnia cinese e Peugeot (FR0000121501) hanno registrato ad aprile una forte crescita.

L'Hang Seng a Hong Kong ha perso lo 0,5% e l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,3%. Il FTSE Straits Times a Singapore ha guadagnato lo 0,3%, il Kospi a Seul lo 0,6% e il Taiex a Taipei lo 0,2%.

Articoli correlati