Crollo alla Borsa di Tokyo, il Nikkei perde più del 7%

crollo-alla-borsa-di-tokyo-il-nikkei-perde-piu-del-7
© Shutterstock

Si è trattato del più forte calo dal marzo del 2011.

CONDIVIDI

La Borsa di Tokyo è andata oggi a picco. Il Nikkei ha perso il 7,3% a 14.483,98 punti e il Topix il 6,9% a 1.188,34 punti. Si è trattato della peggiore seduta dal marzo del 2011, ovvero da quando il nord-est del Giappone fu sconvolto da un terremoto e da un conseguente tsunami. HSBC ha comunicato oggi che in base alle sue stime preliminari il suo indice relativo al settore manifatturiero cinese è sceso a maggio per la prima volta da sette mesi al di sotto di 50 punti. La notizia ha fatto aumentare drammaticamente i timori dei mercati relativi alle prospettive dell'economia globale. Sulle azioni giapponesi è scattata una pioggia di vendite. Gli investitori si sono rifugiati massivamente nello yen e nei titoli di stato nipponici. Ciò ha fatto accelerare la spirale ribassista. In precedenza gli indici giapponesi avevano aggiornato i massimi da cinque anni e mezzo. Le vendite hanno colpito tutti i settori. Tra i bancari Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha perso il 9,3%, Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) il 7,8% e Mizuho Financial Group (JP3885780001) il 6,3%. Nel settore immobiliare Mitsui Fudosan (JP3893200000) ha perso il 9,6%, Mitsubishi Estate (JP3899600005) il 9,3% e Sumitomo Realty & Development (JP3409000001) l'11,6%. Tra gli esportatori Toyota (JP3633400001) ha perso il 5,1%, Honda (JP3854600008) il 5,2%, Canon (JP3242800005) il 3,9%, Panasonic (JP3866800000) il 6,8% e Sony (JP3435000009) il 5,7%.

Articoli correlati