Petrolio: Cina e Russia annunciano mega-contratto da $270 miliardi

petrolio-cina-e-russia-annunciano-mega-contratto-da-270-miliardi
© Shutterstock

Rosneft fornirà alla Cina 365 milioni di tonnellate di petrolio nell'arco di 25 anni.

CONDIVIDI

La Cina e la Russia rafforzeranno significativamente la loro collaborazione nel settore energetico. Rosneft (RU000A0J2Q06), il primo gruppo petrolifero russo, ha siglato un accordo per fornire a Pechino 365 milioni di tonnellate di petrolio nell'arco di 25 anni.

Il controvalore del contratto viene stimato, sulla base degli attuali prezzi di mercato, a $270 miliardi.  Il presidente russo, Vladimir Putin, ha spiegato che tale somma "non ha precedenti".

Igor Sechin, il numero uno di Rosneft, prevede che le forniture di petrolio del gruppo verso la Cina raddoppieranno nella seconda metà del decennio da 300mila a 600mila barili al giorno.

Putin non ha però escluso che il totale delle forniture possa salire fino a 900mila barili al giorno. Attualmente la Russia invia all'anno verso la Cina solo 15 milioni di tonnellate di petrolio attraverso l’oleodotto ESPO (East Siberia Pacific Ocean) che ha un terminale nella regione cinese di Mohe. Si tratta di una piccola parte della produzione annua russa che ammonta complessivamente a 518 milioni di tonnellate.

In un accordo separato China National Petroleum Corporation si è impegnata ad acquistare da Novatek (RU0008058391) il 20% del progetto di gas naturale liquefatto nella regione artica di Yamal. L'operazione, che dovrebbe venir conclusa il prossimo 1 ottobre, prevede che la compagnia statale cinese riceverà nel lungo termine almeno 3 milioni di tonnellate di gas naturale liquefatto all'anno.

Novatek si attende, che una volta terminato, l'impianto di Yamal avrà una capacità complessiva di 16,5 milioni di tonnellate all'anno.
 

Articoli correlati