La Borsa di Shanghai crolla, peggior seduta da quattro anni

la-borsa-di-shanghai-crolla-peggior-seduta-da-quattro-anni
© Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha perso il 5,3% a 1.963,24 punti.

CONDIVIDI

Tutte le borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso anche oggi in ribasso.

Lo Shanghai Composite ha perso il 5,3% a 1.963,24 punti. Per il listino cinese si è trattato della peggior seduta dall'agosto del 2009. Gli investitori temono una stretta creditizia in Cina a causa dei persistenti problemi sul mercato interbancario. La Banca Centrale cinese ha comunicato che nel sistema bancario c'è un ragionevole livello di liquidità ed invitato le banche ad essere più accorte nella gestione dei crediti. Goldman Sachs ha avvertito che la crisi di liquidità sta frenando la crescita. La banca d'affari ha tagliato le sue previsioni sull'economia cinese per il 2013 da +7,8% a +7,4%. Le vendite hanno colpito tutti i settori. Tra i bancari Shanghai Pudong Development Bank (CN0009282731) ha perso il 9,2%, Minsheng Banking Corp (CN0005910772)  il 10% e China Merchants Bank (CN000A0KFDV9) il 6,7%. Nel settore del brokeraggio Citic Securities (CNE000001DB6) ha perso l'8,7% e Haitong Securities (CNE000000CK1) il 9,9%. Nel settore immobiliare China Vanke (CN0008879206) ha perso l'8,8%, Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) il 10% e Gemdale (CNE000001790) l'8,4%. Nel settore minerario  Aluminum Corporation of China (CNE1000001T8) ha perso il 7,3%, Jiangxi Copper (CN0009070615) l'8,2% e Zijin Mining (CNE100000502) il 6,3%.

L'Hang Seng a Hong Kong ha perso il 2,2%, l'S&P/ASX 200 a Sydney l'1,5%, il Taiex a Taipei lo 0,5% e il Kospi a Seul l'1,3%.

Articoli correlati