Le borse di Shanghai e Hong Kong chiudono in forte rialzo

le-borse-di-shanghai-e-hong-kong-chiudono-in-forte-rialzo
© Shutterstock

Zhou Xiaochuan ha dichiarato che il suo istituto userà ogni sorta di strumenti e misure per adeguare il livello complessivo di liquidità e garantire la stabilità del mercato.

CONDIVIDI

Quasi tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in rialzo.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato l'1,5% a 1.979,21 punti. I tassi sul mercato interbancario sono oggi ulteriormente calati.  

Zhou Xiaochuan, il governatore della Banca Centrale della Cina, ha dichiarato che il suo istituto userà ogni sorta di strumenti e misure per adeguare il livello complessivo di liquidità e garantire la stabilità del mercato.

Tra i bancari Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha guadagnato il 5,5%, Shanghai Pudong Development Bank (CN0009282731) il 5,1% e Minsheng Banking Corp (CN0005910772) il 4,4%. Nel settore immobiliare China Vanke (CN0008879206) ha guadagnato l'8,4%, Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) il 6,2% e Gemdale (CNE000001790) il 6,7%.

Secondo quanto riporta il giornale "21st Century Business Herald" la Cina potrebbe permettere ai gruppi immobiliari di emettere nuovi titoli oppure obbligazioni per finanziarsi. I petroliferi hanno beneficiato dell'aumento del prezzo del petrolio. PetroChina (CN0009365379) ha guadagnato il 3,4% e Sinopec (CN0005789556) l'1,7%.

L'Hang Seng a Hong Kong ha guadagnato l'1,8%, il FTSE Straits Times a Singapore l'1%, il Taiex a Taipei il 2,3% e il Kospi a Seul l'1,6%. L'S&P/ASX 200 a Sydney ha perso lo 0,2%.

Articoli correlati