La Cina liberalizza i tassi sui prestiti bancari

la-cina-liberalizza-i-tassi-sui-prestiti-bancari-
© Shutterstock

La misura, operativa da domani, punta a ridurre i costi di finanziamento per i consumatori e le imprese.

CONDIVIDI

Il nuovo governo cinese ha iniziato a realizzare la sua promessa di voler liberalizzare gradualmente il sistema finanziario del Paese.

La Banca Popolare della Cina ha annunciato oggi l'abolizione del limite minimo sui tassi dei prestiti bancari. La misura, operativa da domani, punta a ridurre i costi di finanziamento per i consumatori e le imprese. La Banca Popolare della Cina si attende inoltre un migliore e più veloce sviluppo del sistema bancario.

Già finora le banche cinesi erano libere di fissare i tassi per i loro prestiti ai clienti, si dovevano però muovere in un range prestabilito dalla Banca Centrale. Il limite minimo di questo range verrà ora rimosso.

La misura è stata accolta positivamente dai mercati finanziari. Il dollaro australiano si è apprezzato significativamente a causa dello stretto legame che sussiste tra l'economia dell'Australia con la Cina.

Articoli correlati