Borse Asia-Pacifico: Shanghai chiude in ribasso dello 0,8%

borse-asia-pacifico-shanghai-chiude-in-ribasso-dello-08
©Songquan Deng - Shutterstock

La Banca Centrale della Cina ha ritirato liquidità dal mercato monetario. La mossa ha pesato sul settore finanziario. Hong Kong ha guadagnato lo 0,2%.

CONDIVIDI

Eccetto Shanghai tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in rialzo.

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,8% a 2.119,07 punti. La Banca Centrale della Cina ha ritirato liquidità dal mercato monetario dopo che i nuovi prestiti hanno registrato a gennaio una forte crescita. La mossa ha pesato fortemente sul settore finanziario.
Tra i bancari Shanghai Pudong Development Bank (CN0009282731) ha perso il 2,7%, Minsheng Banking Corp (CN0005910772)  l'1,4% e China Merchants Bank (CN000A0KFDV9) l'1,8%. Tra gli assicurativi China Life (CN0003580601) ha perso il 2,7% e Ping An Insurance (CNE1000003X6) il 2,1%. Tra i titoli dei broker Citic Securitie (CNE000001DB6) ha perso il 3,4% e Haitong Securities (CNE000000CK1) il 3,7%.
Shanghai Fosun Pharmaceutical (CNE000000X38) ha guadagnato l'8,7%. Il gruppo farmaceutico ha annunciato che acquisterà insieme al fondo di private equity TPG Capital l'operatore di ospedali Chindex International (US1694671074).

Tra gli altri principali indici della regione l'Hang Seng a Hong Kong ha guadagnato lo 0,2%, l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,2%, il Taiex a Taipei lo 0,4% e il Kospi a Seul lo 0,1%.

Articoli correlati