Cina, indice PMI di HSBC conferma contrazione settore manifatturiero

cina-indice-pmi-di-hsbc-conferma-contrazione-settore-manifatturiero
Il settore manifatturiero cinese si è indebolito ulteriormente. © iStockPhoto

L'indice PMI di HSBC è sceso a febbraio a 48,5 punti. La lettura preliminare aveva indicato un calo a 48,3 punti.

CONDIVIDI

HSBC ha comunicato oggi che in base alle sue stime definitive l'indice PMI per la Cina è sceso a febbraio, rispetto a gennaio, da 49,5 a 48,5 punti. La lettura preliminare aveva indicato un calo a 48,3 punti.

Ricordiamo che un valore superiore a 50 punti segnala una crescita dell'attività manifatturiera mentre un valore inferiore indica una contrazione.

HSBC indica in una nota che la lettura finale del suo indice conferma la debolezza del settore manifatturiero. Secondo HSBC starebbe diventando evidente che i rischi per la crescita economica stanno pendendo verso il basso.

Già sabato la CFLP (China Federation of Logistics and Purchasing) aveva comunicato che il suo indice PMI per la Cina è sceso a febbraio, rispetto a gennaio, da 50,5 a 50,2 punti ovvero ai minimi da otto mesi.

Da notare è che mentre l'indice PMI della CFLP si concentra sulle grandi fabbriche, l'indice di HSBC misura soprattutto l'attività delle imprese di piccole e medie dimensioni.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions