La Cina conferma un obiettivo di crescita al 7,5%

la-cina-conferma-un-obiettivo-di-crescita-al-75
L'economia cinese dovrebbe crescere nel 2014 del 7,5%. © Shutterstock

L'obiettivo si colloca nell'ambito del piano di riforme deciso dal Plenum del Partito comunista cinese. Il deficit dovrebbe attestarsi al il 2,1%.

CONDIVIDI

La Cina punta ad una crescita del PIL di circa il 7,5% nel 2014. Lo ha dichiarato oggi il premier Li Keqiang in apertura della sessione annuale del Parlamento cinese.

Questo obiettivo, molto vicino alla crescita registrata nel 2013 (+7,7%), è conforme alle previsioni degli economisti e si colloca nell'ambito del piano di riforme deciso lo scorso novembre dal Plenum del Partito comunista cinese.

La Cina vuole riequilibrare la sua economia riducendo la dipendenza dagli investimenti e dalle esportazioni e puntando sui consumi come maggiore fattore di crescita.

Li Keqiang ha aggiunto oggi che l'obiettivo d'inflazione sarà mantenuto a circa il 3,5% e che la Cina continuerà a promuovere la convertibilità dello yuan.

Il governo cinese prevede per il 2014 un budget di CNY 15.300 miliardi (€1.800 miliardi), il rapporto deficit/PIL dovrebbe attestarsi a circa il 2,1%, invariato rispetto al 2013.

Le spese per la difesa saranno aumentate ulteriormente (+12,2%). Aumenterà fortemente anche il budget per la sanità e la pianificazione familiare (+15,1%). Le spese per la sicurezza sociale e il lavoro dovrebbero salire del 9,8%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions
iqOption