Borse Asia-Pacifico: Shanghai -0,9%, Hong Kong -0,3%

borse-asia-pacifico-shanghai--09-hong-kong--03-
Pollice verso il basso per le borse cinesi. © Shutterstock

A pesare sulla Borsa di Shanghai è stato il possibile default di Shanghai Chaori Solar Energy Science & Technology.

CONDIVIDI

Le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi contrastate.

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,9% a 2.053,08 punti. Il premier Li Keqiang ha dichiarato oggi che la Cina punta quest'anno a crescere del 7,5%. L'obiettivo di crescita ha corrisposto alle attese degli economisti e non ha avuto alcun impatto sul mercato. A pesare sono stati i timori legati al possibile default di Shanghai Chaori Solar Energy Science & Technology (CNE100000WW3). Il gruppo impegnato nel settore dell'energia solare ha avvertito che sarà in grado di pagare solo una parte degli interessi che deve agli obbligazionisti venerdì prossimo. Si tratterebbe del primo default di bond in Cina. Tra i bancari Bank of China (CN000A0J3PX9) ha perso il 2,7%, Shanghai Pudong Development Bank (CN0009282731) l'1,9% e Minsheng Banking Corp (CN0005910772) il 2,3%.
Il calo del prezzo dell'oro ha penalizzato gli auriferi. Zhongjin Gold (CNE000001FM8) ha perso il 4% e Shandong Gold Mining (CNE000001FR7) il 3%.

Tra gli altri principali indici della regione l'Hang Seng a Hong Kong ha perso lo 0,3%. L'S&P/ASX 200 a Sydney, il Kospi a Seul e il Taiex a Taipei hanno guadagnato lo 0,9%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions