Borse Asia-Pacifico: Shanghai chiude in calo dello 0,1%

borse-asia-pacifico-shanghai-chiude-in-calo-dello-01
La maggior parte delle borse asiatiche ha chiuso in rialzo. © Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,1% a 2.050,73 punti. Seduta positiva per le altre borse della regione. Hong Kong ha guadagnato lo 0,4%.

CONDIVIDI

Eccetto Shanghai tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in rialzo.

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,1% a 2.050,73 punti. La produzione industriale e le vendite al dettaglio sono aumentate lo scorso mese in Cina meno di quanto previsto dagli economisti. La notizia ha fatto riaumentare i timori dei mercati relativi allo stato di salute della seconda economia mondiale. Tra i titoli dei produttori di carbone, che ieri avevano brillato in particolar modo, China Coal Energy (CNE100000528) ha perso il 4% e China Shenhua Energy (CN000A0ERK49) il 2,3%. Citic Securities ha indicato di rimanere prudente sul settore del carbone a causa della debolezza della domanda e delle elevate valutazioni.
Nel settore immobiliare China Vanke (CN0008879206) ha guadagnato il 2,9%, Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) il 2,9% e Gemdale (CNE000001790) il 2%. Secondo delle indiscrezioni raccolte da "Bloomberg" l'ente che vigila sul settore bancario cinese avrebbe chiesto alle banche di accelerare la concessione dei mutui e di fissare i tassi a livelli ragionevoli.
PetroChina (CN0009365379) ha guadagnato lo 0,8%. Il gruppo petrolifero ha annunciato la cessione di asset per CNY 39 miliardi.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato lo 0,4%, il Kospi a Seul lo 0,9%, il Taiex a Taipei lo 0,1% e l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,9%. La borsa di Singapore è rimasta ferma.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions