Borse Asia-Pacifico: Shanghai chiude in flessione dell'1,1%

borse-asia-pacifico-shanghai-chiude-in-flessione-dell11
©Songquan Deng - Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha chiuso 2.024,97 punti. Ancora forti vendite sul settore del carbone. Male anche i titoli high-tech.

CONDIVIDI

La maggior parte delle principali borse della regione Asia-Pacifico ha chiuso oggi in rialzo.

Lo Shanghai Composite ha perso l'1,1% a 2.024,97 punti. UBS ha avvertito in una nota che i titoli delle grandi compagnie cinesi potrebbero scendere quest'anno del 20% per il calo degli utili causato dal rallentamento dell'economia. I titoli dei produttori di carbone sono stati anche oggi particolarmente deboli. Shanxi Coal (CNE000001FH8) ha perso il 3%, Yanzhou Coal (CN0009131243) il 4,9% e Datong Coal (CNE000001MZ6) il 7,6%. Anche il settore high-tech ha sofferto in particolar modo. Neusoft (CNE000000KJ6) ha perso il 4,9%, ZTE Corp. (CNE000000TK5) il 2,8% e Ningbo Bird (CNE0000013F4) il 3,4%.
Baoshan Iron & Steel
(CNE0000015R4) ha perso l'1,5%. Il produttore di acciaio ha ridotto i prezzi dei suoi prodotti per il secondo mese di fila.
Nel settore minerario Jilin Ji En Nickel Industry (CNE000001FV9) ha perso il 5,8% e Chengdu Huaze Cobalt & Nickel Material (CNE0000001R4) il 10%. Il prezzo del nichel è crollato a Londra del 4,6%. Si è trattato del più forte calo dal dicembre del 2011.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato lo 0,7%, il Taiex a Taipei lo 0,1% e l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,3%. Il Kospi a Seul ha perso lo 0,1%.

Articoli correlati