Borse Asia-Pacifico: Shanghai chiude in rosso, male le banche

borse-asia-pacifico-shanghai-chiude-in-rosso-male-le-banche
Le borse cinesi hanno chiuso in rosso. © Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha perso l'1,1% a 2.005,18 punti. La Borsa di Hong Kong ha perso lo 0,1%.

CONDIVIDI

Le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso contrastate.

Lo Shanghai Composite ha perso l'1,1% a 2.005,18 punti. Il governo cinese ha ordinato alle banche di tenere a freno i prestiti sul mercato interbancario. Gli investitori temono che la misura, volta ad arginare la crescita della finanza ombra, possa pesare sull'economia. Tra i bancari Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha perso lo 0,6%, Minsheng Banking Corp (CN0005910772) il 3,4% e China Merchants Bank (CN000A0KFDV9) l'1,7%.
Nettore immobiliare. China Vanke (CN0008879206) ha perso lo 0,1% e Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) lo 0,9%. I prezzi delle case hanno registrato lo scorso mese a Pechino e Shanghai il più basso aumento dagli ultimi mesi del 2012.
Wuliangye Yibin (CNE000000VQ8) ha perso il 2,5%. Secondo il "China Securities Journal" il produttore di liquori avrebbe tagliato i suoi prezzi al dettaglio di più del 30%.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng ad Hong Kong ha perso lo 0,1% e l'S&P/ASX 200 a Sydney l'1,3%. Il Kospi a Seul e il Taiex a Taipei hanno guadagnato lo 0,1%. Il FTSE Straits Times a Singapore ha chiuso invariato.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions
iqOption