Borse Asia-Pacifico: Shanghai -0,1%, male il settore immobiliare

borse-asia-pacifico-shanghai--01-male-il-settore-immobiliare
© Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha chiuso a 2.038,31 punti. La Borsa di Hong Kong ha guadagnato lo 0,9%.

CONDIVIDI

Le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso contrastate.

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,1% a 2.038,31 punti. Per il listino cinese si è trattato della terza seduta negativa di fila. A pesare è stata la debolezza dei titoli dei gruppi immobiliari. China Vanke (CN0008879206) ha perso l'1,8%, Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) lo 0,4% e Gemdale (CNE000001790) il 2%. L'agenzia immobiliare SouFun ha comunicato che i prezzi delle case sono calati in Cina a maggio su base annua per la prima volta dal giugno del 2012.
Inner Mongolia Yili Industrial (CN0005814545) ha chiuso in ribasso del 7,8%. Secondo quanto riporta il "China Business News" quattro sussidiarie del gruppo alimentare avrebero omesso di fare la lista dei produttori di latte artificiale qualificato.
I bancari sono stati positivi. Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha guadagnato lo 0,6%, Agricultural Bank of China (CNE100000Q43) lo 0,8% eBank of China (CN000A0J3PX9) l'1,9%. La Banca Centrale della Cina ha ridotto venerdi' scorso i requisiti di riserva obbligatori per alcune banche commerciali allo scopo di migliorare l'accesso al credito della piccola e media impresa.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato lo 0,9%, il Kospi a Seul lo 0,3% e il Taiex a Taipei lo 0,5%. L'S&P/ASX 200 a Sydney ha perso lo 0,7%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Adv