Borse Asia-Pacifico: Shanghai chiude in rosso dopo dato PIL

borse-asia-pacifico-shanghai-chiude-in-rosso-dopo-dato-pil
© Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,7% a 2.339,66 punti. Vendite sul settore immobiliare. Leggero rialzo per la Borsa di Hong Kong.

CONDIVIDI

Le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi contrastate.

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,7% a 2.339,66 punti. A pesare sono stati i timori relativi al rallentamento dell'economia. Il PIL della Cina è aumentato nel terzo trimestre del 7,3%. Si è trattato del più basso aumento dal primo trimestre del 2009. Il settore immobiliare è stato particolarmente debole. Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) ha perso l'1,1% e China Merchants Property Development (CNE0000008B3) il 2,3%. I ricavi derivanti dalle vendite di immobili sono calati in Cina nei primi nove mesi del 2014 dell'8,9%.
Il nuovo calo del prezzo del petrolio ha penalizzato i petroliferi. PetroChina (CN0009365379) ha perso lo 0,3% e Sinopec (CN0005789556) lo 0,8%.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng a Hong Kong ha guadagnato lo 0,1%, l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,1% e il FTSE Straits Times Singapore lo 0,7%. Il Kospi a Seul ha perso o 0,8% e il Taiex a Taipei lo 0,1%.

Articoli correlati