Borsa di Tokyo: Chiusura in ribasso, crolla Yakult Honsha

Borsa di Tokyo: Chiusura in ribasso, crolla Yakult Honsha
© Shutterstock

Il Nikkei ha perso lo 0,8% a 17.248,50 punti e il Topix l'1% a 1.391,90 punti. Vendite su esportatori e petroliferi. Bene SPK Corp.

CONDIVIDI

La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in ribasso. Il Nikkei ha perso lo 0,8% a 17.248,50 punti e il Topix l'1% a 1.391,90 punti.

A pesare sul mercato azionario giapponese è stato l'ulteriore apprezzamento dello yen.

Tra gli esportatori Honda (JP3854600008) ha perso il 3,3%, Sony (JP3435000009) l'1,9% e Sharp (JP3359600008) il 2,4%. Lo yen ha continuato a recuperare terreno rispetto al dollaro dopo che la maggior parte dei dati macroeconomici pubblicati ieri negli USA ha deluso le attese degli investitori.

Tra i petroliferi Japan Petroleum Exploration (JP3421100003) ha perso il 3,5% e Inpex (JP3294430008) il 3%. Il prezzo del petrolio ha aggiornato i minimi da settembre 2010.

Yakult Honsha (JP3931600005) ha chiuso in ribasso del 6,1%. Secondo quanto riporta "Bloomberg" Danone (FR0000120644) potrebbe cedere la sua partecipazione nel produttore giapponese di latticini.

Cyberdyne (JP3311530004) ha perso il 4,4%. Il produttore di robot ha annunciato un'emessione di bond convertibili da 20 miliardi di yen.

SPK Corp. (JP3163800000) ha guadagnato il 4,9%. Secondo quanto riporta il quotidiano "Nikkei" il fornitore di componenti per l'industria automobilistica avrebbe l'intenzione di aumentare il suo dividendo ogni anno almeno fino all'anno fiscale 2019.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Adv