Borse asiatiche: Chiusura in ribasso, Hong Kong la peggiore

Borse asiatiche: Chiusura in ribasso, Hong Kong la peggiore
Pollici verso il basso per gli indici asiatici. © Shutterstock

L'Hang Seng ha perso il 2,6% a 23.367,45 punti. Peggior seduta da nove mesi.

CONDIVIDI

Le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in ribasso.

L'Hang Seng a Hong Kong ha perso il 2,6% a 23.367,45 punti. Per l'indice si è trattato della peggior seduta da nove mesi. L'attività manifatturiera ha rallentato in Cina a novembre più di quanto atteso dagli economisti. Ad Hong Kong ci sono stati inoltre dei violenti scontri tra i manifestanti pro-democrazia e le forze dell'ordine. I petroliferi hanno guidato la lista dei ribassi. PetroChina (CN0009365379) ha perso il 4,4% e Sinopec (CN0005789556) il 4,1%. Dopo le forti perdite della scorsa settimana il  prezzo del petrolio è sceso oggi ulteriormente.

Dopo sette sedute positive di fila lo Shanghai Composite ha perso lo 0,1% a 2.680,16 punti. I deboli dati relativi al settore manifatturiero hanno fatto scattare qualche presa di beneficio. Il settore immobiliare è stato particolarmente debole. China Vanke (CN0008879206) ha perso il 2,4% e Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) il 2,8%. Ancora acquisti sul settore aereo. Air China (CNE1000001S0) ha guadagnato il 10%,China Eastern Airlines (CN0009051771) il 10% e China Southern Airlines (CN0009084145) il 9,9%. Il crollo del prezzo del petrolio dovrebbe avere un effetto molto positivo sugli utili delle compagnie aeree.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'S&P/ASX 200 a Sydney ha perso il 2%, il Kospi a Seul lo 0,8%, il Taiex a Taipei lo 0,8% e il FTSE Straits Times Singapore l'1,3%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions