Borse Asia-Pacifico: Shanghai recupera dopo il crollo, +1,8%

Borse Asia-Pacifico: Shanghai recupera dopo il crollo, +1,8%
La Borsa di Shanghai ha chiuso positiva. © Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha chiuso a 3.173,05 punti. Bene il settore industriale. Ancora vendite sui broker.

CONDIVIDI

Quasi tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in rialzo.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato l'1,8% a 3.173,05 punti. Dopo il crollo di ieri molti titoli hanno registrato una ripresa. L'economia della Cina ha rallentato nel 2014, facendo segnare la più bassa crescita da 24 anni. Tuttavia i dati del quarto trimestre e di dicembre hanno superato le attese. In particolare la produzione industriale ha accelerato lo scorso mese a +7,9%, contro il +7,2% di novembre e il +7,5% previsto dagli economisti. SAIC Motor (CNE000000TY6), il maggiore produttore cinese di automobili, ha guadagnato il 2,1%. Aluminum Corporation of China (CNE1000001T8), il primo produttore cinese di alluminio, ha guadagnato l'1,7%. Anhui Conch Cement (CNE0000019V8), il leader del settore cementiero della Cina, ha guadagnato il 2,8%.
I titoli dei broker hanno continuato la loro caduta nel vuoto. Citic Securities (CNE000001DB6) ha perso il 9,9% e Haitong Securities (CNE000000CK1) l'8,8%. Le autorità cinesi hanno sanzionato una dozzina di broker sono stati sanzionati per aver violato le regole sul margin trading. Citic Securities e Haitong Securities i due maggiori gruppi del settore, non potranno prestare denaro e azioni a nuovi clienti per tre mesi. La notizia aveva fatto crollare ieri la Borsa di Shanghai del 7,7%.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng a Hong Kong ha guadagnato lo 0,9%. Il Kospi a Seul lo 0,8%, il Taiex a Taipei lo 0,9% e il FTSE Straits Times a Singapore lo 0,8%. L'S&P/ASX 200 a Sydney ha perso lo 0,1%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions