Cina, HSBC: Il PMI manifatturiero resta sotto 50 punti

Cina, HSBC: Il PMI manifatturiero resta sotto 50 punti
L'attività manifatturiera cinese resta debole. © Shutterstock

L'indice PMI per la Cina è aumentato a gennaio a 49,8 punti. Torna a crescere la produzione.

CONDIVIDI

HSBC ha comunicato oggi che in base alle sue stime preliminari l'indice PMI per la Cina è aumentato a gennaio, rispetto a dicembre, da 49,6 a 49,8 punti. Gli economisti avevano previsto un indice invariato a 49,6 punti.

Ricordiamo che un valore superiore a 50 punti segnala una crescita dell'attività manifatturiera mentre un valore inferiore indica una contrazione.

Il sottoindice relativo alla produzione è salito da 49,9 a 50,1 punti ed ha raggiunto il massimo livello da tre mesi. Anche il sottoindice relativo ai nuovi ordini è tornato al di sopra di 50 punti. Il sottoindice relativo all'occupazione è invece sceso ulteriormente.

"I dati pubblicati oggi segnalano che il rallentamento del settore manifatturiero è ancora in corso a causa della debole domanda domestica", ha indicato Qu Hongbin, capoeconomista di HSBC per la Cina. "Nei prossimi mesi saranno necessari più stimoli monetari e fiscali per sostenere la crescita", ha aggiunto.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions