Borse Asia-Pacifico: Shanghai e Hong Kong chiudono in flessione

Borse Asia-Pacifico: Shanghai e Hong Kong chiudono in flessione
© Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,9% a 3.352,96 punti. Vendite sul settore industriale.

CONDIVIDI

La maggior parte delle principali borse della regione Asia-Pacifico ha chiuso oggi in rialzo.

Dopo cinque sedute positive di fila lo Shanghai Composite ha perso lo 0,9% a 3.352,96 punti. Gli utili delle imprese industriali cinesi sono calati a dicembre dell'8%. Si è trattato del più forte calo da quando il dato viene elaborato. La notizia ha fatto riaumentare i timori relativi allo stato di salute dell'economia. Aluminum Corporation of China (CNE1000001T8), il primo produttore cinese di alluminio, ha perso l'1,2%. Anhui Conch Cement (CNE0000019V8), il leader del settore cementiero della Cina, ha perso l'1,2%. China Shenhua Energy (CN000A0ERK49), il primo produttore cinese di carbone, ha perso il 2,4%.
Il calo del prezzo del petrolio ha penalizzato i petroliferi. PetroChina (CN0009365379) ha perso il 3,7% e Sinopec (CN0005789556) il 2,9%.
Great Wall Motor (CNE100000338) ha guadagnato controtendenza il 4,6%. Citic Securities ha espresso in una nota ottimismo sule prospettive degli utili del costruttore di automobili.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng a Hong Kong ha perso lo 0,4%. Il Taiex a Taipei ha guadagnato lo 0,5%, il Kospi a Seul lo 0,9% e l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,8%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA