Borse Asia-Pacifico: Shanghai e Hong Kong perdono più dell'1%

Borse Asia-Pacifico: Shanghai e Hong Kong perdono più dell'1%
© Shutterstock

Seduta negativa anche per le borse di Seul e Taipei. Moderato rialzo per Sydney. A Shanghai male i settori finanziario e petrolifero.

CONDIVIDI

Quasi tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in ribasso.

Lo Shanghai Composite ha perso l'1,3% a 3.262,31 punti. Per il listino cinese si è trattato della terza seduta negativa di fila. Secondo quanto riporta l'agenzia stampa "Xinhua" le autorità di borsa avrebbe l'intenzione di avviare nuove indagini sul margin trading. La notizia ha pesato sul settore finanziario. Tra i bancari Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha perso il 2,2% e Bank of China (CN000A0J3PX9) il 3,3%. Tra gli assicurativi China Life (CN0003580601) ha perso il 2,3% e Ping An Insurance (CNE1000003X6) il 2,4%. Tra i titoli dei broker Citic Securities (CNE000001DB6) ha perso il 2,4% e Haitong Securities (CNE000000CK1) il 3,2%.
Il forte calo del prezzo del petrolio ha penalizzato i petroliferi. PetroChina (CN0009365379) ha perso il 2,2% e Sinopec (CN0005789556) il 2,8%.
Nel settore ferroviario China Railway Group (CNE1000007Z2) ha guadagnato l'1,2% e China CSR (CNE100000BG0) lo 0,9%. Il governo cinese ha annunciato di voler promuovere gli investimenti delle compagnie ferroviarie all'estero.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng a Hong Kong ha perso l'1,1%, il Kospi a Seul lo 0,5% e il Taiex a Taipei lo 0,9%. L'S&P/ASX 200 a Sydney ha guadagnato lo 0,3%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Adv