Borse Asia-Pacifico: Shanghai chiude ancora in netto ribasso

Borse Asia-Pacifico: Shanghai chiude ancora in netto ribasso
© Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha perso l'1,2% a 3.136,53 punti. Vendite su minerari e petroliferi.

CONDIVIDI

La maggior parte delle principali borse della regione Asia-Pacifico ha chiuso oggi in ribasso.

Lo Shanghai Composite ha perso l'1,2% a 3.136,53 punti. La Cina ha tagliato ieri il coefficiente delle riserve obbligatorie delle banche commerciali di 50 punti base, dal 20% al 19,5%. Si tratta del primo taglio dal maggio del 2012. La notizia non ha potuto alleviare i timori del mercato relativi al rallentamento dell'economia. I minerari ed i petroliferi sono stati particolarmente deboli a causa del calo dei prezzi delle materie prime. Nel settore minerario Aluminum Corporation of China (CNE1000001T8) ha perso l'1,9%, Jiangxi Copper (CN0009070615) il 3,2% e Zijin Mining (CNE100000502) l'1,4%. Nel settore petrolifero PetroChina (CN0009365379) ha perso il 2,3% e Sinopec (CN0005789556) l'1,5%.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng a Hong Kong ha guadagnato lo 0,4% e l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,6%. Il Taiex a Taipei ha perso lo 0,1% e il Kospi a Seul lo 0,5%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Adv