Borse Asia-Pacifico: Shanghai scende, vendite sul settore finanzario

Borse Asia-Pacifico: Shanghai scende, vendite sul settore finanzario
©spirit of america - Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,5% a 4.393,69 punti.

CONDIVIDI

Le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi contrastate.

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,5% a 4.393,69 punti. Le autorità di borsa della Cina hanno annunciato di voler accelerare l'approvazione delle Ipo. Gli investitori temono che l'aumento delle emissioni di nuovi titoli avrà un impatto negativo sul mercato.

Le vendite hanno colpito soprattutto il settore finanziario. Tra i bancari Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha perso il 2,7%, Agricultural Bank of China (CNE100000Q43) il 2,2% e Bank of China (CN000A0J3PX9) il 2,9%. Tra gli assicurativi China Life (CN0003580601) ha perso il 3,3%, Ping An Insurance (CNE1000003X6) il 3,7% e China Pacific Insurance (CN0003580601) il 4%.

Il settore high-tech ha beneficiato del nuovo record storico raggiunto dal Nasdaq. Yonyou Network (CNE0000017Y6) ha guadagnato il 6,9% e Neusoft (CNE000000KJ6) il 6,3%.

China CSR (CNE100000BG0) e China CNR (CNE100000JN9), i due maggiori costruttori di treni della Cina, hanno guadagnato il 10%. China CSR ha ottenuto l'approvazione per emettere nuove azioni alla Borsa di Hong Kong. Si tratta di un ulteriore passo verso la maxi fusione con la rivale China CNR.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng a Hong Kong ha guadagnato lo 0,8%, l'S&P/ASX 200 a Sydney l'1,5% e il Taiex a Taipei l'1,2%. Il Kospi a Seul ha perso lo 0,6%.

Articoli correlati