Borse Asia Pacifico: Shanghai balza ai massimi da febbraio 2008

Borse Asia Pacifico: Shanghai balza ai massimi da febbraio 2008
© Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha guadagnato il 3% a 4.527,40 punti.

CONDIVIDI

Quasi tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in rialzo.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato il 3% a 4.527,40 punti. Era dal febbraio del 2008 che l'indice non chiudeva a tali livelli. Secondo quanto riporta "Market News" la Banca Popolare della Cina starebbe studiando alcune misure non convenzionali di politica monetaria per sostenere la crescita economica.

PetroChina (CN0009365379), Sinopec (CN0005789556), Baoshan Iron & Steel (CNE0000015R4) e Cosco Shipping (CNE000001B58) hanno guadagnato il 10%. Il quotidiano "Economic Information Daily" scrive che il governo cinese sta considerando di ridurre significativamente il numero delle compagnie controllate dallo Stato attraverso operazioni di M&A.

Nel settore immobiliare China Vanke (CN0008879206) ha guadagnato l'1,9%, Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) il 5,8% e Gemdale (CNE000001790) il 2%. I prestiti concessi ai gruppi immobiliari cinesi sono aumentati anche nel primo trimestre nonostante la crisi che pesa sul settore.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng a Hong Kong ha guadagnato l'1,3%, l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,8%, il Taiex a Taipei lo 0,6% e il FTSE Straits Times a Singapore lo 0,1%. Il Kospi a Seul ha perso lo 0,6%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Adv