La Borsa di Tokyo affonda, pesano timori Cina

La Borsa di Tokyo affonda, pesano timori Cina
Il Nikkei ha chiuso in deciso ribasso. © Shutterstock

Il Nikkei ha perso il 3,8% a 18.165,69 punti e il Topix il 3,8% a 1.478,11 punti.

CONDIVIDI

La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in deciso ribasso. Il Nikkei ha perso il 3,8% a 18.165,69 punti e il Topix il 3,8% a 1.478,11 punti.

A pesare è stato l'aumento dei timori relativi alla debolezza dell'economia della Cina. L'indice PMI della CFLP (China Federation of Logistics and Purchasing) relativo al settore manifatturiero cinese è sceso ad agosto a 49,7 punti. Si tratta del più basso livello da tre anni.

I settori ciclici hanno sofferto in particolar modo. Nel settore dell'acciaio Nippon Steel & Sumitomo Metal (JP3381000003) ha perso il 3,7% e JFE Holdings (JP3386030005) il 5,1%. Nel settore dell'auto Honda (JP3854600008) ha perso il 3,8% e Nissan (JP3672400003) il 4%.

Toshiba (JP3592200004) ha perso il 5,3%. Il conglomerato ha comunicato di aver scoperto dieci nuove irregolarità contabili nei suoi bilanci.

TDK (JP3538800008) ha perso il 6,9%. Morgan Stanley ha tagliato il suo rating sul titolo del produttore di componenti elettronici da "Overweight" ad "Equal-weight".

Pioneer (JP3780200006) ha chiuso in rialzo del 2,7%. Secondo quanto riporta il quotidiano finanziario "Nikkei" il gruppo di elettronica avrebbe sviluppato un sistema ottico a basso prezzo per le auto a guida autonoma.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions