Borse Asia-Pacifico: Shanghai si stabilizza insieme allo yuan

Borse Asia-Pacifico: Shanghai si stabilizza insieme allo yuan
La Borsa di Shanghai ha chiuso in leggero rialzo. © Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha guadagnato lo 0,2% a 3.022,86 punti.

CONDIVIDI

Eccetto Shanghai le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in ribasso.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato lo 0,2% a 3.022,86 punti. Dopo il crollo di ieri alcuni titoli hanno registrato una ripresa. L’ulteriore stabilizzazione dello yuan ha contribuito a sostenere il mercato. Han Jun, un alto funzionario del governo cinese, ha dichiarato che Pechino ha abbastanza strumenti per difendere la sua valuta dagli attacchi speculativi.

Il settore del brokeraggio è rimbalzato. Citic Securities (CNE000001DB6) ha guadagnato l’1,3% e Haitong Securities (CNE000000CK1) l’1,4%.

I bancari sono stati misti. Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha chiuso invariato, Agricultural Bank of China (CNE100000Q43) ha guadagnato l’1,3%, Bank of China (CN000A0J3PX9) e China Construction Bank (CN000A0HF1W3) hanno perso lo 0,6%.

Il settore del carbone è stato di nuovo debole. China Coal Energy (CNE100000528) ha perso l’1,8% e China Shenhua Energy (CN000A0ERK49) l’1,5%.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng a Hong Kong ha perso lo 0,9%, il Taiex a Taipei lo 0,3%, il Kospi a Seul lo 0,2% e l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,1%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions