Borse Asia-Pacifico: Shanghai chiude in ribasso del 2,9%

Borse Asia-Pacifico: Shanghai chiude in ribasso del 2,9%
La Borsa di Shanghai ha chiuso anche oggi in ribasso. © Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha aggiornato i minimi da 13 mesi. Crolla il settore navale.

CONDIVIDI

Eccetto Shanghai tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in rialzo.

Lo Shanghai Composite ha perso il 2,9% a 2.655,66 punti. Si tratta del più basso livello dal dicembre del 2014. La Banca centrale cinese ha effettuato la più importante iniezione di liquidità nel sistema finanziario da tre anni. La misura non ha potuto però compensare i persistenti timori legati al rallentamento dell’economia.

Nel settore navale China Shipbuilding Industry (CNE100000J75) e China CSSC Holdings (CNE000000W05) hanno perso il 10%. Il Baltic Dry, l'indice che misura i costi del trasporto navale delle merci, è sceso ai minimi da gennaio 1985.

Nel settore aereo Air China (CNE1000001S0) ha perso il 5,2%, China Eastern Airlines (CN0009051771) il 6,3% e China Southern Airlines (CN0009084145) il 6,1%. Alcuni analisti hanno avvertito che la debolezza dello yuan avrà un forte impatto negativo sugli utili delle compagnie aeree cinesi.

Il calo dei prezzi dei metalli ha penalizzato i minerari. Aluminum Corporation of China (CNE1000001T8) ha perso il 6,5%, Jiangxi Copper (CN0009070615) il 5,3% e Zijin Mining (CNE100000502) il 5,6%.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng a Hong Kong ha guadagnato lo 0,8%, il Kospi a Seul lo 0,5%, il Taiex a Taipei lo 0,7% e l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,6%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions