La Bank of Japan introduce tassi di interesse negativi

La Bank of Japan introduce tassi di interesse negativi
Il logo della Bank of Japan.

La decisione della Bank of Japan è stata presa con 5 voti a favore e 4 contro.

CONDIVIDI

La Bank of Japan ha sorpreso i mercati adottando per la prima volta nella sua storia una politica di tassi d'interesse negativi. La decisione è stata presa con 5 voti a favore e 4 contro.

L’istituto guidato da Haruhiko Kuroda ha tagliato il tasso che paga in contanti alle banche commerciali per il denaro custodito nei suoi depositi a -0,1% dal precedente 0,1%. La misura è stata adottata per “prevenire rischi al ribasso e per raggiungere il target di stabilità dei prezzi del 2%”.

La Bank of Japan ha indicato che taglierà ulteriormente i tassi in territorio negativo se dovesse ritenerlo necessario.

La Bank of Japan ha tagliato le sue stime sul tasso di inflazione “core” per l’anno fiscale che inizia ad aprile dall’1,4% allo 0,8%. Per l’esercizio che termina alla fine del marzo del 2018 la Bank of Japan continua ad attendersi un inflazione “core” all’1,8%.

L’istituto centrale giapponese ha rivisto leggermente al rialzo la sua stima sul PIL per il prossimo anno fiscale a +1,5% da +1,4%. La stima per l’esercizio che termina alla fine del marzo del 2018 è stata confermata a +0,3%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions