La Borsa di Tokyo affonda ai minimi da 15 mesi

La Borsa di Tokyo affonda ai minimi da 15 mesi
© Shutterstock

Il Nikkei ha perso il 2,3% a 15.713,39 punti ed il Topix il 3% a 1.264,96 punti.

CONDIVIDI

La Borsa di Tokyo ha chiuso anche oggi in forte ribasso. Il Nikkei ha perso il 2,3% a 15.713,39 punti ed il Topix il 3% a 1.264,96 punti. Era dall’ottobre del 2014 che i due indici non chiudevano a tali livelli.

La paura di una recessione a livello globale e di una nuova crisi bancaria in Europa ha spinto anche oggi gli investitori a vendere azioni e a rifugiarsi negli asset considerati meno rischiosi. Lo yen ha aggiornato rispetto al dollaro i massimi livelli da 15 mesi. Tra gli esportatori Nissan (JP3672400003) ha perso l’1,8%, Canon (JP3242800005) il 2,9% e Sony (JP3435000009) il 2%.

I bancari hanno sofferto anche oggi. Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha perso il 7,1%, Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) il 4% e Mizuho Financial Group (JP3885780001) il 5,4%. Sul settore continua a pesare la decisione della Bank of Japan di tagliare i tassi in territorio negativo.

Il nuovo tonfo del prezzo del petrolio ha penalizzato i petroliferi. Japan Petroleum Exploration (JP3421100003) ha perso il 4% e Inpex (JP3294430008) il 2,8%.

KDDI (JP3496400007) ha perso il 5%, L’operatore di telefonia mobile ha annunciato che Kyocera (JP3249600002), il suo maggiore azionista, venderà una parte della sua quota nel gruppo.

Fanuc (JP3802400006) ha guadagnato il 2,1%. Il produttore di robot industriali ha annunciato un programma di buyback.

Sumco (JP3322930003) ha guadagnato il 5%. Il secondo produttore al mondo di wafer di silicio ha annunciato una trimestrale migliore delle stime degli analisti.

Articoli correlati