Borse Asia-Pacifico tutte positive, eccetto Shanghai

Borse Asia-Pacifico tutte positive, eccetto Shanghai
Quasi tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso in rialzo. © Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,6% a 2.746,20 punti.

CONDIVIDI

Eccetto Shanghai tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in rialzo.

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,6% a 2.746,20 punti. Le esportazioni e le importazioni della Cina sono crollate a gennaio. Tuttavia i dati relativi al commercio estero cinese sono stati probabilmente distorti dagli effetti delle festività del Capodanno lunare.

Le vendite hanno colpito soprattutto i settori finanziario ed industriale. Gli auriferi hanno beneficiato del forte apprezzamento dell’oro. Zhongjin Gold (CNE000001FM8) e Shandong Gold Mining (CNE000001FR7) hanno guadagnato il 10%.

Sul mercato valutario lo yuan ha registrato rispetto al dollaro il più forte rialzo dall’estate del 2005. Il governatore della Banca Popolare cinese, Zhou Xiaochuan, ha rotto il silenzio, dichiarando che non c’è alcuna ragione perché prosegua l’indebolimento dello yuan e che la riforma del tasso di conversione aiuterà il mercato ad essere più flessibile nell’affrontare le forze speculative che scommettono su un suo deprezzamento.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng a Hong Kong ha guadagnato il 3,3%, il Kospi a Seul l’1,5%, l'S&P/ASX 200 a Sydney l’1,6% e il Taiex a Taipei lo 0,1%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions