Borse Asia-Pacifico in rally dopo dati export Cina

Borse Asia-Pacifico in rally dopo dati export Cina
Seduta all'insegna dell'euforia in Asia. © iStockPhoto

Shanghai ha guadagnato l'1,4%, Hong Kong il 3,2%, Singapore il 2,7% e Taipei l'1,4%.

CONDIVIDI

Tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in forte rialzo.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato l’1,4% a 3.066,64 punti. Era da tre mesi che l’indice non chiudeva a tali livelli. Le esportazioni della Cina sono cresciute a marzo per la prima volta da nove mesi. La notizia ha fatto aumentare la fiducia degli investitori nella ripresa della prima economia mondiale. Tra i singoli settori la migliore performance l’hanno registrato i produttori di materie prime.

Tra i minerari Aluminum Corporation of China (CNE1000001T8) ha guadagnato il 2,4%, Jiangxi Copper (CN0009070615) l’8,4% e Yunnan Copper (CNE000000W13) il 7,3%. Le importazioni di rame della Cina hanno raggiunto a marzo un livello record.

Tra i petroliferi PetroChina (CN0009365379) ha guadagnato l’1,8% e Sinopec (CN0005789556) il 2,8%. Il prezzo del petrolio è balzato ai massimi da fine novembre. Secondo quanto riporta l’agenzia stampa “Interfax” l’Arabia Saudita e la Russia avrebbero raggiunto un accordo su un congelamento della produzione.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng a Hong Kong ha guadagnato il 3,2%, il FTSE Straits Times a Singapore il 2,7%, l'S&P/ASX 200 a Sydney l’1,6% e il Taiex a Taipei l’1,4%. La Borsa di Seul è rimasta ferma.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Adv
Trade indices Online
iqOption