Borse Asia-Pacifico chiudono con il segno meno, Shanghai la peggiore

Borse Asia-Pacifico chiudono con il segno meno, Shanghai la peggiore
Seduta negativa per le borse asiatiche. © iStockPhoto

Lo Shanghai Composite ha perso l’1,4% a 3.033,66 punti.

CONDIVIDI

Tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in ribasso.

Lo Shanghai Composite ha perso l’1,4% a 3.033,66 punti. La crescita dei prezzi delle case ha accelerato in Cina. Gli investitori temono ora che Pechino possa prendere ulteriori misure per frenare il boom del mercato immobiliare. A pesare sulla Borsa di Shanghai è stato inoltre il forte calo del prezzo del petrolio.

Nel settore immobiliare Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) ha perso il 2,1% e Gemdale (CNE000001790) l’1,4%. Secondo l'agenzia immobiliare SouFun i prezzi delle nuove case sono aumentati a marzo dell’1,9%, dal +0,6% registrato il mese precedente.

Tra i petroliferi PetroChina (CN0009365379) ha perso il 2,1% e Sinopec (CN0005789556) il 3%. Il Brent è arrivato a perdere più del 5% dopo che il vertice di Doha tra i grandi produttori di greggio si è concluso con un nulla di fatto.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng a Hong Kong ha perso lo 0,7%, il Kospi a Seul lo 0,3%, l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,4%, il Taiex a Taipei lo 0,4% e il FTSE Straits Times a Singapore lo 0,2%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions