Borsa Tokyo: Chiusura in rosso, le misure del governo non convincono

Borsa Tokyo: Chiusura in rosso, le misure del governo non convincono
Pollice verso il basso per gli indici giapponesi. © Shutterstock

Il Nikkei ha perso l’1,9% a 16.083,11 punti ed il Topix il 2,2% a 1.271,98 punti.

CONDIVIDI

La Borsa di Tokyo ha chiuso anche oggi in rosso. Il Nikkei ha perso l’1,9% a 16.083,11 punti ed il Topix il 2,2% a 1.271,98 punti.

Il gabinetto del premier Shinzo Abe ha approvato 13,5 bilioni di yen di misure fiscali, ma gli investitori sono rimasti delusi perché il pacchetto non include maggiori investimenti diretti del governo che avrebbero potuto dare impulsi immediati all’economia.

I bancari hanno sofferto anche oggi. Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha perso il 3,8%, Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) il 4,2% e Mizuho Financial Group (JP3885780001) il 3,3%.

La forza dello yen ha penalizzato gli esportatori. Toyota (JP3633400001) ha perso l’1,9%, Canon (JP3242800005) l’1,5% e Sony (JP3435000009) l’1,7%.

Casio (JP3209000003) ha perso il 14%. Il produttore di orologi ha rivisto al ribasso le stime sul suo utile operativo per l’intero esercizio.

FamilyMart (Jp3802600001) ha guadagnato l’11%. Il titolo sarà introdotto a partire dal prossimo 29 agosto nel Nikkei dopo che il gruppo retail avrà completato la sua fusione con il rivale Uny Group Holdings (JP3949600005).

Honda (JP3854600008) ha guadagnato il 3,8%. Il costruttore di auto ha annunciato per lo scorso trimestre un utile operativo superiore alle stime degli analisti.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Adv
Trade indices Online
iqOption