Borse Asia-Pacifico: Seduta di vendite, si salva solo Sydney

Borse Asia-Pacifico: Seduta di vendite, si salva solo Sydney
Pollici verso il basso per le borse asiatiche. © Shutterstock

Hong Kong ha perso l’1,6%, Shanghai l'1,8%, Taipei l'1% e Seul lo 0,3%.

CONDIVIDI

Quasi tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in ribasso.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha perso l’1,6% a 23.317,92 punti. L’indice della città costiera ha incrementato le perdite nel finale di seduta a causa della debole apertura delle borse europee. I bancari sono scesi anche oggi. Bank of East Asia (HK0023000190) ha perso l’1,7% e HSBC (GB0005405286) l’1,2%. Il calo del prezzo del petrolio ha pesato sui petroliferi. CNOOC (HK0883013259) ha perso il 2,2%.

Lo Shanghai Composite ha perso l’1,8% a 2.980,43 punti. Si tratta del più basso livello da sette settimane. I volumi di scambio sono stati di nuovo bassi a causa dell’avvicinarsi della lunga pausa della Festa Nazionale. Nel settore immobiliare China Vanke (CN0008879206) ha perso il 3,1% e Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) il 2,8%. La città di Nanchino ha annunciato ieri delle misure volte sa frenare la speculazione sugli immobili. Il calo dei prezzi dei metalli ha penalizzato i minerari. Aluminum Corporation of China (CNE1000001T8), ha perso il 2,1% e Jiangxi Copper (CN0009070615) l’1,6%.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'S&P/ASX 200 a Sydney è rimasto invariato, il Taiex a Taipei ha perso l’1%, il Kospi a Seul lo 0,3% e il FTSE Straits Times a Singapore lo 0,3%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions