Borse Asia-Pacifico: Chiusura in ribasso per Hong Kong e Shanghai

Borse Asia-Pacifico: Chiusura in ribasso per Hong Kong e Shanghai
Le borse cinesi hanno chiuso deboli. © iStockPhoto

L'Hang Seng e lo Shanghai Composite hanno perso rispettivamente lo 0,6% e lo 0,2%. Scendono anche Taipei e Seul.

CONDIVIDI

La maggior parte delle principali borse della regione Asia-Pacifico ha chiuso oggi in ribasso.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha perso lo 0,6% a 23.407,05 punti. Per l’indice si è trattato della terza seduta negativa di fila. I flussi di capitale da Shanghai verso Hong Kong hanno rallentato significativamente. A pesare sono stati inoltre i timori legati alla politica monetaria della Fed e all’indebolimento dello yuan. Tra i singoli settori la peggiore performance l’hanno registrata le banche. Bank of China (CN000A0J3PX9) ha perso il 2,8% e Bank of Communications (CN000A0ERWC7) il 2,9%. Il settore immobiliare è stato anche oggi debole. Sun Hung Kai Properties (HK0016000132) ha perso l’1,1% e Sino Land (HK0083000502) l’1,9%.

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,2% a 3.058,50 punti. Il nuovo deprezzamento dello yuan ha ridotto l’attrattività per gli asset cinesi. Anhui Conch Cement (CNE0000019V8) ha perso il 2,6%. Il governo cinese ha annunciato un blocco delle nuove capacità di produzione nel settore del cemento fino al 2020. Il calo dei prezzi dei metalli ha penalizzato i minerari. Aluminum Corporation of China (CNE1000001T8) ha perso lo 0,8% e Jiangxi Copper (CN0009070615) lo 0,9%. Il settore immobiliare ha registrato una ripresa. China Vanke (CN0008879206) ha guadagnato l’1,4% e COFCO Property (CNE000000BJ5) lo 0,7%.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico il Taiex a Taipei ha guadagnato lo 0,4% e il Kospi a Seul lo 0,1%. L'S&P/ASX 200 a Sydney ha perso lo 0,1% e il FTSE Straits Times a Singapore l’1,5%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Adv
Trade indices Online
iqOption