Il Nikkei precipita ai minimi da due settimane, pesa incertezza su voto USA

Il Nikkei precipita ai minimi da due settimane, pesa incertezza su voto USA
Il Nikkei ha chiuso in deciso ribasso. © Shutterstock

Il Nikkei ha perso l’1,8% a 17.134,68 punti e il Topix l’1,8% a 1.368,44 punti.

CONDIVIDI

La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in deciso ribasso. Il Nikkei ha perso l’1,8% a 17.134,68 punti e il Topix l’1,8% a 1.368,44 punti. Era da due settimane che il Nikkei non chiudeva a tali livelli.

A pesare è stato l’aumento dell’incertezza sull’esito delle presidenziali statunitensi. Un sondaggio di Abc News/Washington Post vede Donald Trump in vantaggio di un punto percentuale su Hillary Clinton. La notizia ha spinto gli investitori a ridurre la loro esposizione al rischio. Lo yen si è di conseguenza apprezzato significativamente rispetto al dollaro.

Tra gli esportatori Toyota (JP3633400001) ha perso il 2,2%, Panasonic (JP3866800000) l’1,4% e Honda (JP3854600008) il 3,5%. La forza dello yen riduce l’attrattività dei prodotti giapponesi all’estero.

Sony (JP3435000009) ha perso il 2,2%. Il gruppo nipponico di elettronica ha annunciato una trimestrale inferiore alle attese degli analisti.

Il nuovo calo del prezzo del petrolio ha penalizzato i petroliferi. Japan Petroleum Exploration (JP3421100003) ha perso il 2,6% e Inpex (JP3294430008) l’1,6%.

Nippon Steel & Sumitomo Metal (JP3381000003) ha guadagnato il 3,5%. Il produttore di acciaio ha fornito un outlook sul corrente esercizio migliore delle stime del consensus.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Adv
Trade indices Online
iqOption