Borse asiatiche: Chiusura in rosso dopo shock elezioni USA

Borse asiatiche: Chiusura in rosso dopo shock elezioni USA
Tutte le principali borse asiatiche hanno chiuso in rosso. © iStockPhoto

Shanghai ha perso lo 0,6%, Hong Kong il 2,2%, Singapore l’1,1%, Seul il 2,3% e Taipei il 3%.

CONDIVIDI

Tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in rosso.

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,6% a 3.128,37 punti. Anche sulla piazza finanziaria cinese ha pesato la notizia dell’inattesa vittoria di Donald Trump alle elezioni presidenziali statunitensi. Tra i bancari Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha perso lo 0,7% e Agricultural Bank of China (CNE100000Q43) lo 0,9%. Il calo del prezzo del petrolio ha penalizzato i petroliferi. PetroChina (CN0009365379) ha perso lo 0,7% e Sinopec (CN0005789556) lo 0,6%.

Nel settore immobiliare China Vanke (CN0008879206) ha guadagnato il 10%. Secondo notizie di stampa Evergrande (KYG2119W1069) avrebbe aumentato la sua partecipazione nel gruppo rivale.

Gli auriferi hanno beneficato del forte aumento del prezzo dell’oro. Zhongjin Gold (CNE000001FM8) ha guadagnato il 10% e Zijin Mining (CNE100000502) il 6,5%.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng ad Hong Kong ha perso il 2,2%, il FTSE Straits Times a Singapore l’1,1%, l'S&P/ASX 200 a Sydney l’1,9%, il Kospi a Seul il 2,3% e il Taiex a Taipei il 3%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions
iqOption