La Borsa di Tokyo allunga, forti acquisti sugli esportatori

La Borsa di Tokyo allunga, forti acquisti sugli esportatori
© Shutterstock

Il Nikkei ha guadagnato l’1,1% a 18.353,62 punti e il Topix lo 0,9% a 1.459,96 punti.

CONDIVIDI

La Borsa di Tokyo ha chiuso anche oggi in rialzo. Il Nikkei ha guadagnato l’1,1% a 18.353,62 punti e il Topix lo 0,9% a 1.459,96 punti. Per il Nikkei si è trattato della sesta seduta positiva di fila.

Il mercato azionario giapponese ha beneficiato ancora una volta dell’indebolimento dello yen. Tra gli esportatori Toyota (JP3633400001) ha guadagnato il 4,8%, Panasonic (JP3866800000) il 2,9% e Honda (JP3854600008) il 3,9%.

Lo yen è sceso rispetto al dollaro ai minimi da otto mesi. I dati macroeconomici pubblicati ieri negli USA hanno segnalato che la prima economia mondiale si sta rafforzando. Dalle minute della Fed è inoltre emerso che i membri dell’istituto si aspettavano lo scorso 2 novembre un rialzo dei tassi “relativamente presto”.

L’aumento dei prezzi dei metalli ha spinto i minerari. Sumitomo Metal Mining (JP3402600005) ha guadagnato il 3,6% e Mitsui Mining & Smelting (JP3888400003) l’1,9%.

Il settore farmaceutico è stato debole. Astellas Pharma (JP3942400007) ha perso lo 0,8% e Sumitomo Dainippon Pharma (JP3495000006) il 2,5%. Eli Lilly (US5324571083) è crollato ieri a Wall Street del 10,5% dopo aver annunciato che il suo farmaco sviluppato per il trattamento dell’Alzheimer ha fallito il suo obiettivo in uno studio clinico di Fase 3.

Articoli correlati