Borse cinesi in ripresa, Shanghai +1,1%

Borse cinesi in ripresa, Shanghai +1,1%
© iStockPhoto

Le quotazioni dei bond della Cina sono rimbalzate. Pechino accelererà la riforma dei settori controllati dallo Stato.

CONDIVIDI

Le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi miste.

Dopo due sedute negative di fila lo Shanghai Composite ha guadagnato l’1,1% a 3.137,43 punti. Il mercato obbligazionario cinese ha registrato una forte ripresa dopo che Sealand Securities (CNE0000008K4), un broker coinvolto in uno scandalo, si è impegnato a prendersi le responsabilità per i falsi accordi sui bond. In questo modo si sono ridotti i timori legati ad una possibile crisi di liquidità. Il governo cinese ha inoltre annunciato che accelerare le riforme per i settori controllati dallo Stato.

I titoli legati alle infrastrutture sono stati tra i migliori. China State Construction Engineering (CNE100000F46) ha guadagnato l’1,7% e Power Construction Corp. of China (CNE1000017G1) il 2,9%.

I bancari hanno registrato una ripresa. Agricultural Bank of China (CNE100000Q43) ha guadagnato lo 0,6% e Bank of China (CN000A0J3PX9) l’1,2%.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato lo 0,4% e l'S&P/ASX 200 a Sydney lo 0,4%. Il FTSE Straits Times a Singapore ha perso lo 0,3%, il Kospi a Seul lo 0,2% il Taiex a Taipei lo 0,4%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Trade indices Online
iqOption