Borse Asia-Pacifico chiudono contrastate

Borse Asia-Pacifico chiudono contrastate
© iStockPhoto

Shanghai ha perso lo 0,3%, Sydney lo 0,8% e Seul lo 0,2%. Seduta positiva per Hong Kong, Singapore e Taipei.

CONDIVIDI

Le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi contrastate.

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,3% a 3.161,67 punti. I dati sull’inflazione in Cina, pubblicati oggi, sono stati contrastanti. Mentre i prezzi al consumo hanno a sorpresa rallentato, i prezzi alla produzione sono balzati ai massimi livelli dal settembre del 2011.

Le vendite hanno colpito soprattutto il settore delle infrastrutture. China State Construction Engineering (CNE100000F46) ha perso lo 0,7% e Power Construction Corp. of China (CNE1000017G1) l’1,8%. Anche le utilities sono state deboli. Datang International Power Generation (CNE1000002Z3) ha perso lo 0,5%, GD Power Development (CNE000000PC0) lo 0,9% e Huadian Power International (CNE1000003D8) lo 0,4%.

China Southern Airlines (CN0009084145) ha guadagnato il 7,2%. La compagnia aerea ha beneficiato della notizia secondo cui avrebbe l’intenzione di accelerare la riforma del suo azionariato introducendo investitori strategici.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato lo 0,8%, il FTSE Straits Times a Singapore lo 0,8% e il Taiex a Taipei lo 0,1%. L'S&P/ASX 200 a Sydney ha perso lo 0,8% e il Kospi a Seul lo 0,2%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Adv
+500
iqOption