Chiusura Borsa Tokyo: Nikkei piatto, strappa Sony

Chiusura Borsa Tokyo: Nikkei piatto, strappa Sony
© Shutterstock

Investitori cauti prima del rapporto dell'occupazione negli USA. Acquisti su bancari e minerari. Scende il settore telefonico.

CONDIVIDI

La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi poco mossa. Il Nikkei è rimasto invariato a 18.918,20 punti, il Topix ha guadagnato lo 0,3% a 1.514,99 punti. Durante l’intera settimana il Nikkei ha perso il 2,8%.

Sulla piazza finanziaria giapponese ha prevalso oggi la prudenza. Gli investitori sono stati restii ad esporsi a rischi prima del rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti. Sul mercato valutario lo yen ha ritracciato moderatamente rispetto al dollaro.

I bancari hanno beneficiato dell’aumento dei rendimenti dei titoli di stato. Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha guadagnato l’1,2%, Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) l’1,4% e Mizuho Financial Group (JP3885780001) lo 0,9%. Il rendimento del decennale del Giappone è salito oggi ai massimi dal gennaio del 2016.

Sony (JP3435000009) ha guadagnato il 5%. L’unità dei semiconduttori del gruppo giapponese ha registrato lo scorso trimestre una forte ripresa.

Panasonic (JP3866800000) ha perso lo 0,2% dopo aver annunciato che la sua unità Avionics è sotto inchiesta negli Stati Uniti con l’accusa di corruzione.

Il settore telefonico è stato debole. KDDI (JP3496400007) ha perso il 2,1% e Softbank (JP3436100006) l’1,8%.

I minerari hanno beneficiato dell’aumento dei prezzi dei metalli. Sumitomo Metal Mining (JP3402600005) ha guadagnato il 2,3%, Mitsui Mining & Smelting (JP3888400003) lo 0,6% e Mitsubishi Materials (JP3903000002) lo 0,9%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Trade indices Online
iqOption