Borsa Tokyo: Forti acquisti su minerari e petroliferi, Nikkei positivo

Borsa Tokyo: Forti acquisti su minerari e petroliferi, Nikkei positivo
© Shutterstock

Lo yen si è indebolito dopo l'incontro tra Donald Trump e Shinzo Abe. Ancora bene gli esportatori. Lion crolla dopo i conti.

CONDIVIDI

La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in moderato rialzo. Il Nikkei ha guadagnato lo 0,4% a 19.459,15 punti e il Topix lo 0,5% a 1.554,20 punti. Era da due settimane che il Nikkei non chiudeva a tali livelli.

A sostenere il mercato azionario giapponese sono stati l’indebolimento dello yen ed il forte aumento del prezzo del petrolio.

Tra gli esportatori Toyota (JP3633400001) ha guadagnato lo 0,7%, Panasonic (JP3866800000) il 2% e Honda (JP3854600008) l’1,2%. Lo yen si è indebolito rispetto al dollaro dopo che l’incontro tra Donald Trump ed il premier nipponico Shinzo Abe non ha riservato sorprese negative.

Tra i petroliferi Japan Petroleum Exploration (JP3421100003) ha guadagnato il 3,5% e Inpex (JP3294430008) il 4,9%. Il prezzo del petrolio ha chiuso venerdì scorso in forte rialzo dopo che l’AIE ha alzato le sue stime sulla domanda globale di greggio nel 2017.

Forti acquisti anche sui minerari. Sumitomo Metal Mining (JP3402600005) ha guadagnato il 2,7% e Mitsubishi Materials (JP3903000002) il 5,7%.

Lion (JP3965400009) ha perso il 7,6%. Il produttore di beni di consumo ha fornito un deludente outlook sul corrente esercizio.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions