La Borsa di Tokyo chiude poco mossa, bancari deboli

La Borsa di Tokyo chiude poco mossa, bancari deboli
© Shutterstock

Pesano ancora le tensioni geopolitiche. Minerari e petroliferi a due velocità. Sale Yamato su voci aumento tariffe.

CONDIVIDI

La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi poco mossa. Il Nikkei ha perso lo 0,2% a 19.344,15 punti, il Topix è rimasto invariato a 1.555,04 punti.

A frenare il mercato azionario giapponese sono stati i persistenti timori relativi alla situazione geopolitica. La tensione nella regione resta molto alta dopo che la Corea del Nord ha lanciato quattro missili, tre dei quali sono caduti in un’area dell’oceano di competenza economica del Paese del Sol Levante.

I bancari sono stati deboli. Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha perso lo 0,5%, Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) l’1% e Mizuho Financial Group (JP3885780001) lo 0,5%.

Yamato Holdings (JP3940000007) ha guadagnato lo 0,5%. Secondo indiscrezioni di stampa il gruppo impegnato nelle spedizioni di merci avrebbe l’intenzione di aumentare le sue tariffe.

Il calo dei prezzi dei metalli ha penalizzato i minerari. Sumitomo Metal Mining (JP3402600005) ha perso l’1,4%, Mitsui Mining & Smelting (JP3888400003) l'1% e Mitsubishi Materials (JP3903000002) lo 0,4%.

I petroliferi sono stati anche oggi positivi. Japan Petroleum Exploration (JP3421100003) ha guadagnato l’1,2% e Inpex (JP3294430008) il 2%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions